Un sarcofago che non è una tomba, un amuleto a forma di scarabeo alato che nasconde un segreto e una storia mai svelata, celata per secoli sottoterra tra il Nilo e le piramidi. Sulle tracce dei misteri dell’antico Egitto e delle sue divinità, sarà l’archeologa Susan Scott a portare alla luce insieme ai suoi compagni di avventura una verità che lei e i suoi colleghi cercavano da tutta la vita e a cui il mondo scientifico non ha mai dato credito.
La vivranno sulla propria pelle, incrociando il proprio cammino con quello della stirpe aliena degli Annunaki, da sempre venerati nelle terre del Nilo come dei. Tra memorie di un passato lontano e presente, intrighi, vendette e amori affiorano, per formare tassello dopo tassello un intreccio affascinante che lega il popolo leggendario agli uomini e ai protagonisti della storia.
Attraverso i loro occhi esistenze millenarie si rincontreranno molte vite dopo per saldare i conti con il Destino, travolgendo le certezze di Susan e dei suoi amici. E non solo quelle.
La studiosa scoprirà infatti che il ciondolo che porta al collo è molto più di un cimelio di famiglia, ma custodisce in realtà il ricordo ancestrale di una maledizione che condanna in eterno il dio del Caos Seth e Selkis, la dea Scorpione, ibrido creato come punto di congiunzione tra gli Annunaki e gli umani.
Una scoperta che cambierà la sua vita, in tutti i sensi, rivelandole un passato appartenuto a qualcun’altra, che ricompare d’improvviso a sconvolgerla.

B/N, 180 pagine rilegate in brossura, formato 15x21cm